ifof's blog
il blog di Federico Dal Maso
lunedì, marzo 31, 2003

Controlliamo il deserto occidentale

Vi incollo questa ultim'ora da repubblica.it.
Più che ridere mi fa quasi tenerezza.

"Iraq, generale Brooks: controlliamo il deserto occidentale

Forze speciali americane controllano i movimenti nel deserto occidentale iracheno. Lo ha detto oggi il generale Vincent Brooks del comando centrale americano.
"Stiamo impedendo la libertà di movimento attraverso il deserto occidentale e lo stiamo facendo in modo efficace", ha detto Brooks. (red)"

posted by Federico | 15:03 |

martedì, marzo 25, 2003

Seti@Home: ancora nulla
Gli scienziati del seti@home finalmente hanno iniziato la ri-osservazione delle sorgenti ritenute più significative, dopo anni di calcolo dai milioni di iscritti al progetto medesimo.
Oltre ai candidati rilevati dal progetto verranno "ascoltati" anche i candidati pianeti extrasolari scoperti da molti osservatori sparsi per il mondo.

La verifica della presenza degli ET si avvale dell'uso del radiotelescopio da 300 metri di Arecibo.



Per ora nessun evidente segnale è stato rilevato "in real-time" durante la scansione.
Ora i dati verranno reinoltrati alla rete seti@home per la verifica approfondita.
Qui la pagina delle ri-osservazione.

posted by Federico | 11:46 |

Automatizzare la generazione di Stored Procedures in SQL Server
Nell'ultimo MSDN Magazine, Peter W. DeBetta e J. Byer Hill discutono una libreria per la generazione a run-time di stored procedure per l'accesso a dati in db SQL Server.
Va beh, non è il massimo, ma per chi deve usare ADO.NET può essere una pacchia

posted by Federico | 11:34 |

The .NET Show: Security



Su MSDN. Intervista con Erik Olson and Mike Kass del .NET Team, a riguardo dello sviluppo di applicazioni sicure.

posted by Federico | 11:29 |

Bush and me
La traduzione in italiano della lettera di Michael Moore a Bush.

posted by Federico | 11:24 |

giovedì, marzo 20, 2003

Naanou web bootstrap.

Segnalo un servizio su web per il bootstrap di un client Naanou (vedi due post più in giù).
Implementazione di Deelan.

x Deelan: hai convertito la porzione J# in C#???

posted by Federico | 15:41 |

mercoledì, marzo 19, 2003

La difficile arte del patching

Un postsu un forum di punto-informatico, spiega il perchè i sistemi di aggiornamento automatico e di scansione(Baseline Security Analyzer, Win Update,...) di Microsoft siano inaffidabili.

posted by Federico | 12:53 |

venerdì, marzo 14, 2003

P2P del MIT per .NET

Occhio figlioli che questa è grossa.
Il progetto NaaNou del MIT è un sistema peer-to-peer avanzato basato sul protocollo Chord, sempre del MIT.
Lo studente che ha sviluppato la tesi Clint Heyer, ora ha rilasciato i sorgenti in C#. L'autore dice che la tecnologia consente performance migliori dei P2P esistenti.

Assembly pronto all'uso per realizzare la vostra rete simil-Kazaa.

posted by Federico | 17:54 |

Italia verso la internet blindata
"Due le proposte di legge, quasi identiche, che maggioranza e opposizione sostengono, per obbligare i provider ad usare un sistema di protezione. Tra tutela dei minori e utopia del controllo della rete."

Porcate all'italiana. Leggete l'articolo di Punto Informatico.

Già che c'ero ho lasciato un commento, ve lo ricopio qui:


HO 14 ANNI!

Anno 2006.

Ho 14 anni, e spinto un po' dallo sconvolgimento ormonale della mia età e un po' dal gusto della sfida, cerco un po' di donnine svestite sulla rete. Mi accontento di jpeg.

I miei amici dicono che una volta non era complicato come oggi, e ci si mettevi un po' meno tempo a recuperarle.
Dicono che quando ti collegavi potevi fare quello che volevi (sopportateli, sono dei mattacchioni e molto spesso ingigantiscono la verità). Poi è uscita quella legge, quella sui minori e internet... Una volta si poteva addirittura creare un account su libero, tin.it e cose così, in due minuti, senza che i genitori mandassero la raccomandata con ricevuta di ritorno e l'autocertificazione con il PIN del ministero, al provider. Ma vi rendete conto! Ormai, gli account gratis non li fa più nessuno, troppe carte, troppe responsabilità eccetera eccetera.

Oggi invece, pagando, le scartoffie le devi fare e il modem funziona solo sui numeri abilitati. Fino all'anno scorso non era un problema, si andava di freenet, e sistemi P2P modificati. Ma poi se ne sono accorti e mi hanno chiuso le porte. Oggi, a 14 anni, posso entrare solo su porte 80 (più la posta verso il provider, ma la leggono!). Poi iniziarono a creare siti dove l'HTML era crittato e un famosissimo javascript (ce l'ho anch'io) li decrittava appena scaricavi.
In questo modo il contaparole censuratore non se ne accorgeva. Poi arrivarono dei sistemi intelligenti, che in praticano aprono la pagina prima di te e la leggono.

Allora la faccenda è cambiata. Alcuni hanno deciso di usare SOAP. Oggi il mondo funziona a WebService, sicchè sulla 80 trovi anzichè HTML del sano SOAP completo di crittazione WS-Security. Le immagini le hanno ficcate dentro lì. Ti basta usare il plug-in per IE7 o Moz2.8 (il plug-in gira a scuola) per non accorgerti neppure che usi SOAP anzichè HTML.

Qualcuno offre pure proxy via SOAP. Cioè, da qui al primo proxy vado di 80 + SOAP + WS-Security e da lì esco verso dove mi pare col protocollo che mi pare.

Ora dicono che vogliono fare una specie di white-list degli IP cui posso accedere.... mmmmmm.... va beh, vorrà dire che mi arrenderò. Il bruteforce per la password di Longhorn ce l'ho e la password di mio papà ha 6 o 7 lettere. I miei amici dicono che in mezza giornata ce l'hai.

Che ci volete fare, è il 2006 e ho 14 anni, mica sono un parlamentare con la ECDL.

Se ho tempo magari faccio pure un'aggiunta... Fatta.
Per oggi ho riso abbastanza

posted by Federico | 15:17 |

giovedì, marzo 13, 2003

Rilasciate due nuove specifiche GXA

WS-ReliableMessaging Specification
WS-ReliableMessaging provides a protocol for guaranteeing that messages are delivered, properly ordered, and received without duplication. Messages can be ensured to be received at most once, at least once, exactly once, and in order.

WS-Addressing Specification
WS-Addressing headers provide important information necessary to uniquely identify a message, its origination, its destination, destination endpoints for error handling, and actions required for message processing. This specification enables messaging systems to support message transmission in a transport-neutral manner and ensure that messages survive connection failures through networks that include processing nodes such as endpoint managers, firewalls, and gateways. WS-Addressing enables full bi-directional asynchronous and synchronous messaging in a transport-independent manner.

posted by Federico | 15:08 |

mercoledì, marzo 12, 2003

Building a Desktop News Aggregator
di Dare Obasanjo

Pubblicato su MSDN un articolo sullo sviluppo di un'applicazione desktop di aggregazione di feed RSS.

posted by Federico | 09:56 |

"World of Ends: cos'è Internet e come smettere di confonderlo con qualcos'altro."
di Doc Searls and David Weinberger

Finalmente qualcuno che dice le cose esattamente come stanno, nella loro semplicità.
Da stampare e appendere al muro.

posted by Federico | 00:28 |

martedì, marzo 11, 2003

L'alfabeto di Google

le più belle sono queste tre:
http://www.boogle.com (è diversa ad ogni ricarico)
http://www.poogle.com (come boogle, però si ricarica con citazioni meno seriose)
http://www.ioogle.com (he he)

Queste meno. Molto meno.
http://www.bloogle.com
http://www.foogle.com

posted by Federico | 17:21 |

FCKEditor: componente editor HTML per ASP.NET

E' balzato improvvisamente in alta classifica tra i progetti C# di Sourceforge giusto ieri. Un editor HTML molto curato e potente.
Unica pecca: non è compatibile con Mozilla!
Qui la demo.

posted by Federico | 08:20 |

lunedì, marzo 10, 2003

La democrazia non s'impone

Qualche giorno fa discutevo su questo blog con Domenico sulla guerra in Iraq.
Domenico diceva che gli Stati Uniti grazie al loro "pragmatismo" porteranno finalmente la democrazia in Iraq.
Io dicevo che è uno sbaglio supporre che per tutte le culture la democrazia sia un'aspirazione o una tappa futura.

Oggi il ministro degli esteri russo Ivanov ha rilasciato la seguente nota ufficiale.
Ve la riporto come tradotta da repubblica.it:
"I tentativi di esportare la democrazia specialmente in quei paesi con culture in cui sopravvivono reminiscenze vecchie di centinaia di anni, sono destinati al fallimento [...] Queste popolazioni devono svilupparsi mediante proprie leggi, e imporre un singolo modello valido per tutto il mondo è impossibile".

Si chiama globalizzazione.

posted by Federico | 21:25 |

Alberoni sulle lauree brevi

Sul corriere di oggi Alberoni dice la sua su "L’inganno delle lauree brevi e delle lezioni facili".
Da studente, concordo in pieno.

posted by Federico | 20:38 |

Mono 0.23 is available

E' la terza release di seguito rilasciata per un bug fix!
Bug a parte, sbirciando nei post dei CVS non c'è dubbio che gli sviluppatori di Mono stiano lavorando molto intensamente. Soprattutto ai tool di contorno, alla documentazione, al namespace Security, ai controlli mobile e windows, nonchè al debugger di cui è iniziato lo sviluppo della versione 0.3 "White mountains"

posted by Federico | 12:45 |

Nuova libreria .NET per SVG

RiskCare.net ha rilasciato sotto licenza BSD-like una libreria per la generazione di SVG.
SVG è un dialetto XML per la grafica vettoriale, una sorta di Flash/XML. L'implementazione di RiskCare manca ancora di alcuni elementi come le animazioni e i filtri, ma è interessante la possibilità di passare automaticamente da un'oggetto GDI+ a un SVG e viceversa.
Un articolo introduttivo a SvgNet lo trovate su codeproject.

Un progetto simile a me noto è SVG#, ospitato su Sourceforge.

Ora mi aspetto di vedere realizzarsi un vecchio sogno: un framework simile ad ASP.NET che anzichè generare HTML generi SVG. Chi ci prova? ;)

posted by Federico | 08:44 |

venerdì, marzo 07, 2003

Nuovi link e un po' di futuro

Vi ho aggiunto un po' di nuovi link e altri ne aggiungerò. Appena ho tempo magari faccio addirittura una cosina espandibile.
In particolare vi segnalo la sezione "the next thing". Vi ho messo dei progetti secondo me molto interessanti e rivoluzionari.
Se avete tempo date un occhio al progetto Oxygen del MIT. E' un'insieme di tecnologie di computing pervasivo, o come dicono loro "pervasive human-centered computing". Se avete un po' di banda date un occhio ai filmati che trovate in fondo alla pagina: Star Trek era fantascienza!

Un articolo introduttivo su Oxygen lo potete leggere sulle pagine di Scientific American a firma di Michael Dertouzos (il fu direttore del celebre M.I.T. Laboratory for Computer Science).
Idem per un celebre articolo di Tim Berners-Lee (creatore del Web), James Hendler and Ora Lassila (guru di Nokia) sul Semantic Web.

posted by Federico | 12:36 |

WS-Security intro su MSDN Column di aprile

Un'introduzione alle estensioni di SOAP dedicate alla sicurezza dei Web Service.

posted by Federico | 12:03 |

Mono: rilasciata la 0.22

Release rilasciata principalmente per il fix di un bug sul MemoryStream.
Release notes qui.

posted by Federico | 12:00 |

Generare PDF in .NET

Vi serve generare PDF via codice? Bene vi segnalo queste due librerie open interamente managed
La prima, report .NET, è su sourceforge da un pezzo. Ormai ha raggiunto una discreta stabilità. Poche cose ma ben fatte.

La seconda è iTextSharp, porting del progetto Java, iText. Implementa un modello ad oggetto completo, per gestire qualunque aspetto del PDF, dalla grafica alle firme digitali, dalle tabelle alla gestione dell'albero dei paragrafi. Oltre a pratiche funzioni come l'importazione da HTML o da RTF (ancora da includere nel porting).
L'output avviene su uno stream generico, quindi lo potete rigirare su un file, come su uno stream di response HTTP da includere nelle vostre ASP.NET.
Una grossa pecca è la sintassi non-.NET. Ossia il porting iniziale consta in una brutale traduzione del java, per cui vi sono ancora metodi e proprietà in camel-case (obj.getMethod()) e collection da rivoltare.
Cambierà.

Aggiunta postuma: mi accorgo che c'è anche un altro porting di iText, questo. Non so dirvi di più. ;)

posted by Federico | 10:32 |

mercoledì, marzo 05, 2003

Mono: nuova mailing list per sviluppatori

Dal progetto di porting open della piattaforma .NET (anche) su Linux, nasce una mailing list dedicata a tutti coloro che intendono sviluppare anche per Mono, suggerire scelte future, eccetera eccetera.
Informazioni e iscrizioni qui.

posted by Federico | 13:33 |

StringTokenizer in .NET

Ieri, per NHibernate, mi serviva un rifacimento in C# dello StringTokenizer di Java. Ho cercato su Google, ma sorprendentemente non c'è un'implementazione con costruttore (string,string,bool) o comunque che permetta l'attivazione/disabilitazione dei delimitatori tra i token di ritorno.
Così l'ho rifatto. Se vi serve prendetelo da qui.

A differenza della versione java implementa IEnumerable, quindi potete scrivere, ad esempio:

StringTokenizer stk=new StringTokenizer("pippo, pluto e topolino",", ",false);
foreach(string tok in stk)
Console.WriteLine(tok);

posted by Federico | 10:07 |

martedì, marzo 04, 2003

Signor direttore - Un treno con su le armi c’era.
(da "Il Foglio" di oggi)

posted by Federico | 19:45 |

Perchè "Perchè si fa una guerra"?

Mentre scrivo ricevo per la decima volta via e-mail, un fatidico pps dal titolo "Perchè si fa una guerra".
E' una sorta di bilancio sui proventi che la guerra in Iraq avrebbe portato agli USA, e sui guadagni che un'altra guerra in Iraq porterebbe.
Premetto che son convinto che tale guerra abbia uno scopo puramente economico, e la contesto.
Ma mi chiedevo: da che fonti provengono i dati del fatidico pps? Ci vedo solo un "Tratto da una lezione di Modellistica e Gestione delle Risorse Naturali 1 del Politecnico di Milano".

Di solito un articolo serio ti lascia con una bibliografia quantomeno recuperabile da chiunque (link, estremi di libri,...), altrimenti basta mettersi d'accordo e in quattro e quattr'otto ne facciamo uno di più bello. Magari addirittura più credibile: con anche l'Arabia Saudita che guadagna qualcosa!!!!

posted by Federico | 14:38 |

lunedì, marzo 03, 2003

Blogger+Google FAQ

Google ha comprato Blogger. E adesso che succede?
Le FAQ sulla questione.

posted by Federico | 18:15 |

Da IP a nazionalità, con .NET

Vi segnalo questo componente .NET opensource (GPL) per la conversione IP-CountryCode.

Diversamente dagli altri a me noti (proprietari) questa libreria usa un accesso diretto ai file dei database pubblici dai Regional Internet Registries.

Nell'articolo su linkato, inoltre, si discute e si implementa un struttura dati ottimizzata per il recupero della nazione.
Ignoro il consumo di memoria indotto da quel tipo di implementazione.

I db pubblici vanno aggiornati periodicamente (sono file di testo). Se qualcuno ha o conosce un componentino open ad hoc eventualemente me lo segnali. ;)

posted by Federico | 17:02 |

Goooooooogle

Mai visti questi?

posted by Federico | 14:31 |

"La guardò. Ma d'uno sguardo per cui guardare già è una parola troppo forte. Sguardo meraviglioso che è vedere senza chiedersi nulla, vedere e basta. Qualcosa come due cose che si toccano - gli occhi e l'immagine- uno sguardo che non prende ma riceve, nel silenzio più assoluto della mente, l'unico sguardo che davvero ci potrebbe salvare - vergine di qualsiasi domanda, ancora non sfregiato dal vizio del sapere - sola innocenza che potrebbe prevenire le ferite delle cose quando da fuori entrano nel cerchio del nostro sentire-vedere-sentire- perché sarebbe nulla di più che un meraviglioso stare davanti, noi e le cose, e negli occhi ricevere il mondo - ricevere - senza domande, perfino senza meraviglia - ricevere -solo- ricevere- negli occhi - il mondo."
(Oceano Mare - Alessandro Baricco)

Se adorate Baricco, non perdetevi oceanomare.com.

posted by Federico | 09:21 |

Archivio
links
amici
hack & crack
.NET
Linux
the next thing